I colloqui

Come si svolgono i colloqui?

Al primo colloquio conoscitivo fanno seguito una serie di sedute di “Assessment”. Questa fase, indispensabile per la buona riuscita di un qualsiasi intervento, consiste nell’analisi approfondita dei problemi riferiti dalla persona. In questo contesto vengono esplorate le aree di vita e la storia passata al fine di comprendere al meglio le cause e le origini delle problematiche attuali.

L’assessment si conclude con la restituzione di quanto emerso durante le sedute e da eventuali test psicodiagnostici. In questa fase psicologo e paziente collaborano al fine di integrare in un modello personalizzato le informazioni raccolte.

Alla restituzione segue la fase di cambiamento vero e proprio. Tale fase si concentra sul lavoro per obiettivi precedentemente concordati in base alle esigenze ed ai bisogni della persona. Sia durante l’assessment che, ancor di più, durante la fase di trattamento il paziente è invitato a rendersi protagonista del proprio percorso. Vengono proposti dei “compiti a casa” che permettono di trasportare il cambiamento ottenuto in seduta alla vita quotidiana.

La sedute si concludono quando gli obiettivi prefissati sono stati raggiunti o comunque quando il paziente si sente sufficientemente soddisfatto dei risultati ottenuti.

Solitamente sono previsti degli incontri “di richiamo” a cadenza via via allungata per verificare che i progressi ottenuti si mantengano nel tempo.

Con che frequenza?

I colloqui di sostegno psicologico si svolgono tendenzialmente a cadenza settimanale, salvo diverse necessità concordate con il paziente a seconda del caso specifico.

Quanto dura ciascun colloquio?

La durata di ciascun colloquio è di 60 minuti. Possono far eccezione i colloqui di valutazione psicodiagnostica che, qualora sia opportuna la somministrazione di test psicodiagnostici o questionari, possono avere una durata maggiore (un’ora e mezza/due ore).

Quali sono i costi?

Il costo di ciascuna seduta è di 60 €. 

Cosa succede in caso di ritardo o disdetta di un colloquio?

I pazienti sono invitati a disdire eventuali sedute a cui non potranno essere presenti almeno 24 ore prima dell’appuntamento. In caso contrario, salvo particolari emergenze, la seduta dovrà comunque essere pagata.

Eventuali ritardi rispetto all’orario concordato non potranno essere recuperati ed il paziente dovrà comunque corrispondere l’intero costo della prestazione.

Privacy

Tutte le sedute e le informazioni emerse sono coperte dal segreto professionale. Qualora sia reputato utile ai fini del percorso, previo consenso scritto del paziente, le sedute possono essere audioregistrate. Anche le registrazioni, ovviamente, sono coperte dal segreto professionale e non verranno in alcun modo divulgate.

Per ricevere maggiori informazioni o prenotare un appuntamento clicca qui

Dott.ssa Marta J. Drabik
Psicologa a Pistoia, Lucca e Montecatini